OBIETTIVOPRESTAZIONE

Quando parliamo di prestazione in allenamento parliamo di tutte quelle pratiche per ottenere il massimo dei risultati e quindi stimolare l’organismo a produrre un miglioramento nell’abilità funzionale evitando di creare danni, o microtraumi, durante questo processo.

La chiave del successo per migliorare le proprie performance è quella di gestire il carico di lavoro a cui esponiamo il nostro organismo.

La pianificazione dell’allenamento andrà stilato sulla base dei 3 parametri fondamentali:

  • Volume allenante: indica la “quantità”

  • Intensità dell’allenamento: è il parametro qualitativo

  • Frequenza: identifica quante volte in un periodo delineato

Definiti questi aspetti si avrà il carico di lavoro effettivo che stiamo esercitando sul nostro corpo, e solo allora potremo stabilire la relazione che si crea tra allenamento – prestazione – riposo.

I fattori frenanti responsabili di un calo delle prestazioni possono essere una diminuita disponibilità di apporto energetico, una diminuzione della capacità contrattile o anche un accumulo di metaboliti.

Gli integratori alimentari, in quest’ottica, possono contribuire al miglioramento dei risultati e delle prestazioni, attenuando ad esempio l’inflessione negativa data dall’acidità ed aumentando la capacità di recupero in seguito a sforzi molto intensi.

Abbiamo integratori che ci supportano in ognuna di queste fasi e ci permettono, cronologicamente parlando, di fornire la giusta spinta in previsione della prestazione, garantire nutrimento ed energia durante la fase dove avviene il maggiore sforzo, e provvedere a tutti gli elementi necessari per contrastare la fase di catabolismo ed ottimizzare quella di supercompensazione che porterà poi all’effettivo aumento della capacità dell’organismo.

Registrazione nuovo account

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password